ALIMENTAZIONE
Spirulina, al via in Sardegna la produzione dell'alga superfood antiossidante
Spirulina, al via in Sardegna la produzione dell'alga superfood antiossidante

In Sardegna nascono due impianti per la produzione di spirulina, il superfood indicato dalla Fao alimento del futuro. I due siti di Milis e Arborea, nell'Oristanese, sono stati inaugurati dal gruppo Tolo Green, società che sviluppa e gestisce investimenti nel mercato dell'energia rinnovabile. I siti di Milos e Arborea assieme produrranno all'anno 15 tonnellate di microalghe di qualità per fini alimentari

 La spirulina ha trovato in Sardegna la situazione ideale: il clima le permette di crescere quasi tutto l'anno. Un importante investimento per il territorio in termini di sviluppo economico e innovazione dei processi produttivi. Tra i primi micro organismi vegetali conosciuti sul pianeta la microalga è un' ottima fonte di proteine, vitamine, sali minerali, acidi grassi insaturi. Ha notevoli proprietà: antiossidante, antinfiammatoria, disintossicante del fegato, favorisce la rigenerazione cellulare e tanto altro ancora.
«Può essere utilizzata in numerosi processi produttivi - spiega Claudio Ledda, biotecnologo - nella nutraceutica, cosmetica, farmaceutica, zootecnia, agricoltura. Il settore di elezione però è quello dell' alimentazione umana». Così la spirulina entra a pieno titolo nel menù di un ristorante in Sardegna: «Da Renzo», a Siamaggiore, sempre nell'Oristanese: fregula e crostacei, filetto di pesce e dessert diventano tutti a base della microalga, a dimostrazione della sua versatilità in cucina. Questo superfood con caratteristiche nutritive di pregio ha già i suoi estimatori nei due Leoni del Benetton rugby, Tommaso Benvenuto e Marco Lazzaroni. «È gustosa ma anche preziosa per chi fa sport», hanno detto assaporando le pietanze preparate dallo chef sardo.

Domenica 14 Aprile 2019, 20:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA
staibene.it